Search

Ciao Nuoto...e Grazie.

Ho ritrovato recentemente un disegno che avevo fatto nel 1998-99 (sopra) quando avevo tredici o quattordici anni. Mi sono reso conto che molte persone conosciute ultimamente non sanno che sono stato uno sportivo e che ho nuotato agonisticamente per quasi una ventina d’anni. Ebbene questo sport non è stato solo il più lungo capitolo della mia vita, è stato un vero e solido blocco di partenza per la realizzazione di così tanti sogni e avventure che si merita uno dei più grandi e sentiti ringraziamenti che possa concepire. Attraverso di esso mi sono consolidato come individuo, ho sognato, lavorato e realizzato. Grazie ad esso mi sono potuto lanciare con fiducia ovunque abbia voluto. Davvero ovu

Peru...thank you.

So deep this feeling of gratitude. This wasn't a vacation...this was a visit to the depths of my being. From the most isolated yet life-filled spaces of the deep jungle of my subconscious (or whatever name applies to the mystery field I'm referring to) to the Andes of my heart, the peeks of feeling in communion with all creation... Words don't do it...yet this feeling is so special that to share a few seems so right! Thank You great mystery for connecting all the pieces and give life to this wonder-FULL experience...I could have not dreamt a more humbling and glorious 21days journey. Thank you famiglia, Katy, Karin, Tia Mary, for your love, your generosity, your assistance, your care...